lunedì 27 gennaio 2014

Pane e Parrucco

Ecco il primo post cucinareccio da un pò, ma finalmente sono riuscita a fare un pane come si deve col lievito madre e per di più sono riuscita a lievitarlo e cuocerlo nel nuovo microonde! Ma non è tanto la riuscita estetica che mi esalta, quanto il gusto di questo pane che hanno finalmente apprezzato tutti! Provo a ripetere in questi giorni e capire se è stata la fortuna del principiante.
Altra grande soddidfazione, sono riuscita ad acconciare da sola i capelli afro/rasta ricci che di più non si può, di mia figlia piccola. Ormai ero rassegnata alle sedute estenuanti con la parrucchiera di fiducia, invece! Ancora non sono convinta di riuscire a fare il tutto con i capelli finti, ma con la lana ho avuto un buon risultato. Ultima tappa riuscire ad acconciare i capelli con lana o capello finto con le trecce attaccate. ...Avete capito perchè non scivo più tanto eh! Buon inizio settimana a tutti! Soprattutto alle congomamme in attesa, un abbraccio forte!

5 commenti:

Laura ha detto...

Wow... così hai pure doti da acconciatrice.. complimenti!!
Sono tentata di prendere appuntamento da te per una seduta di coiffage per i miei capelli, che ahimè sono molto simili a quelli della tua piccola: riccissimi e crespi!

Heidi ha detto...

Dai Laura, sarebbe un piacere per me sperimentare con un adulto che non si muova in continuazione, quando vuoi!

Heidi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
dondestaralaestrellazul ha detto...

Sai che davvero sei stata brava ad acconciare da sola le treccine ? anche fatte con la lana a me piacciono molto. Sai cosa mi raccontavano le mie amiche in Mozambico ? che quando fai quelli che noi chiamiamo "dread", i capelli crescono lunghi. La ragione non lo so, pero ho visto che e' vero.

Heidi ha detto...

Certo MariaClaudia, perche' li tiri, lasciandoli al naturale invece il loro capello cresce arricciandosi su se stesso e dunque cresce anche meno. Ormai sono esperta a furia di fare prove. E poi se fai la treccina solo col loro capello e hanno un grado di riccio tipo mia figlia, rischi che la treccina vada in su, dunque usano le perline, i pesetti, insomma quelle che in congo chiamano "plastique" ma che qui non si trovano. Allora ho trovato in merceria dei bottoni col cappietto ai quali attacco la treccina!
Insomma un gran lavoro di fantasia anche! Bacioni