martedì 9 novembre 2010

Gusti..

In cucina mi è sempre piaciuto sperimentare, gustare nuovi sapori, inventare abbinamenti inconsueti sempre però seguendo quelli che sono ovviamente i miei gusti e le mie preferenze.
Con due bambine in casa ed un simil bambino che non apprezza la mia "cucina" normalmente, figuriamoci quando sperimento, le mie divagazioni culinarie si sono di molto ridimensionate, ma talvolta...
La colazione di Domenica è iniziata così. Patata dolce americana cotta al forno e semolino dolce, lo stesso che le mie adorano nella versione salata, ma evidentemente non era la stessa cosa visto che poi hanno dirottato su questo...
Yogurt, rigorosamente al gusto banana, con dentro tutto quello che di "cioccolatoso" c'era in casa!! E sono soddisfazioni!
Invece l'immagine che ho caricato per prima perchè mi piace tanto e perchè mi sembra proprio in tono con il freddo e la pioggia di questi giorni a Roma, è presa da una pausa.
Pausa cercata proprio in una giornata piena di impegni che ci ha viste (io e Olivia) riprendere una tradizione familiare, il tè del pomeriggio.
Lei che non prende neppure il latte caldo, dovendo allestire, scegliere la fragranza giusta, versare dalla teiera, ha bevuto credo la prima tazzina di tè in vita sua. E anche queste sono soddisfazioni!Comunque per chi mi conosce dal vivo e frequentava casa dei miei sa cosa significasse ritrovarsi da noi o da una delle mie zie a prendere il tè quasi tutti i pomeriggi invernali.
E' una delle cose che mi mancavano di "casa", ora averla rivissuta a "casa mia" con mia figlia mi ha messo addosso una sensazione di gioia e malinconia allo stesso tempo.

P.s. Auguri amore mio, stai diventando grande anche in questo, nell'elaborare i tuoi di gusti.

4 commenti:

Twins(bi)mamma ha detto...

brava ogni tanto bisogna trovare un attimo per le cose giuste in famiglia...carina l'idea dello yogurt con pezzetti di cioccolata e simili...magari posso invogliare i twins con una colazione energica di questo tipo....mio marito adora il momento del thè, bè adora anche il Giappone e l'arte di prendere il thè.. questo è un post che ha scritto sul suo blog legato proprio alla tradizione del thè http://ilbersagliodipaglia.blogspot.com/2010/09/autunno-stagione-del-momiji-kasane.html .... ciao

Anonimo ha detto...

io posso capire perchè abbiano tutti optato per lo yougurt cioccolatoso...ti ricordi quando ti sei mangiata la pasta con lo yougurt all'albicocca? no dico all'albicocca!!!...cmq io che casa tua l'ho frequentata posso confermare il calore di quei bei pomeriggi invernali tra chiacchiere e thè...ma quello che volevo scrivere oggi èAUGURI OLIVIA!!! un bacio da elena riccardo lara e stefano




chiacchiere e thè...

ROMA-NAPOLI-RIETI-LUCCA ha detto...

innanzitutto AUGURISSIMI alla mia "neptis maior" (si dice così?!?!)...e poi...è vero anche a me manca il thè pomeridiano con la famiglia e le amiche, ogni tanto provo a proporlo ai miei "coinquilini",ma sono molto poco inglesi... :(
quando torno facciamo thè pomeridiano e polenta con salsiccia centrale a cena!!
bacio

Heidi ha detto...

A Bimamma:Ho visto il post di tuo marito...affascinante, ma il nostro momento del tè è molto meno "formale"!

A Anonimo: No, la pasta con yogurt all'albicocca non la ricordavo!!!
Grazie degli auguri anche da parte di Olly.
Grazie anche a zia Crì!
Baci a tutte.

Bello comunque conversare con voi...è come se avessimo ricreato per un momento quei pomeriggi!!
..Ripropò l'"angolo polenta sulla spianatora" :)