mercoledì 3 dicembre 2008

NAUSEE


Ho il volta stomaco, purtroppo non da gravidanza, purtroppo non da influenza, ma da tutta una serie di “ingiustizie” subdole e palesi allo stesso tempo che ci circondano e dalle quali non sai mai come difenderti esattamente.
Con mio marito, parlando di televisione abbiamo scelto di non privarcene, ma di evitare la parabola e la pay tv, difendiamo le nostre figlie supervisionando i programmi e spesso i canali, aiutandoci con i dvd, ci difendiamo noi stessi, guardando solo programmi che ci piacciono (e non è poco che ci siano ad oggi!). Eravamo concordi che il non mostrare il negativo della tv non tutelasse in realtà le nostre figlie, non dandogli l'opportunità di distinguere tra i programmi di qualità e quelli no, aiutandole con i nostri commenti, le nostre scelte e le nostre considerazioni!
Poi ieri mentre cambiavo Emma, Olly mi chiede se può vedere “La ruota della fortuna” prima di mettere la cassetta scelta…io non ci trovo nulla di male, lo vedevo anch’io da bambina con l’intramontabile Mike Buongiorno e mi piaceva l’idea che si appassionasse a trovare la soluzione da classica bambina che sta imparando a leggere e scrivere.
Inorridisco capendo che il programma non ha più nulla di quello di cui ricordavo, ma il monopolio è preso dalla valletta di turno che NUDA e non credo di dire una bugia (mia figlia l’ha confermato), ammicca alla telecamera prendendo il posto dell’inquadratura del tabellone che riporta la frase da indovinare.
E’ troppo!!! sono arrabbiata per tutti quei genitori che non possono o vogliono essere attenti ai programmi che guardano i propri figli, sono arrabbiata perché ci si prende gioco del telespettatore medio credendo che se non ci sia sesso anche nella trasmissione più elementare il programma non venga seguito, sono arrabbiata perché gli stessi che mettono in onda questi programmi stanno gestendo la NOSTRA “cosa pubblica”.
Voi che passate da questo blog, per quanto possa servire, permettetemi lo sfogo e tutelate i vostri figli da pensieri ed immagini inadatte alla loro età, conservate la loro innocenza anche se “a scuola li prendono in giro perché credono alle fate”, fate i genitori sani perché solo così possiamo dare al mondo un genere umano degno di questo nome.
Grazie!

6 commenti:

uva ha detto...

Ciao!
grazie di avermi risposto sul mio blog. mi interessava la questione dell'obelisco semplicemente perchè (forse lo sai già) un monumento simile c'è anche a Catania (è un po' un simbolo della città). io ho studiato arte e dunque quando vado in giro faccio molto caso a quello che dicono le guide; nella guida di Catania si diceva che il loro obelisco con elefante era una caso praticamente unico della storia dell'arte, ma a me non convinceva. infatti nel tuo blog ho trovato la prova che ne esiste almeno un altro.
se ne trovassi degli altri mi piacerebbe fare un articolo (collaboro con piccoli giornaletti locali, ecc). intanto metto via la tua preziosa informazione :) nella mia virtuale cartelletta "da utilizzare più avanti".
comunque ti volevo dire che passerò ancora (obelisco a parte), perchè il tuo blog mi piace e condivido i tuoi pensieri.
ciao (e grazie ancora della risposta)
Uva

La casa nella prateria ha detto...

Noi abbiamo scelto di essere "TV free" (almeno fino all'ora in cui i bambini vanno a letto. Un DVD, accuratamente selezionato, la domenica, basta e avanza...

Con mio marito ci concediamo la TV alla sera e pur avendo la pay tv francese E italiana, a volte spegnamo e ce ne andiamo a dormire, delusi dalla scarsa qualità dei programmi...

Chiara ha detto...

Cara Heidi.. come ti capisco! Tu hai tutte le ragioni del mondo per essere arrabbiata... Quello che la televisione ci propone è veramente vergognoso...uno scempio! Io ed il mio compagno amiamo il cinema..abbiamo la televisione solo per vedere dvd e di tanto in tanto qualche film proposto alla tv..ma questo è un caso rarissimo.. ora mettono in onda solo questi programmi spazzatura e quelle stupide fiction!!! Forse i bambini non dovrebbero neanche accenderla la tv... solo per vedere un dvd (come già li stai educando a fare tu) perchè i modelli che ci propongono, il consumismo che ci viene inculcato inconsciamente, la violenza e la superficialità entrano in casa spesso senza accorgersene...
Pensa.. alcuni giorni fa ho scritto un post nel quale denunciavo tutta la mia rabbia per un altro problema, simile al tuo, ma relativo al canale di "distribuzione" internet... La televisione ed internet, sono mezzi di comunicazione molto pericolosi per i bambini.. non dovrebbe essere così.. ma forse l'unico modo per preservare i nostri figli da tutto ciò è evitare di farli entrare in "contatto" con questi devastanti mezzi... almeno fino al momento in cui saranno in grado di discernere il bene dal male e di capire qual'è un buon programma televisivo e quale no... Hai tutta la mia comprensione!

estrellazul ha detto...

A me piace vedere in televisione solo i film in lingua straniera, è una bella opportunità per ripassare le lingue e qui abbiamo tipo la pay tv con canali di tutto il mondo; però con Ale non la guardo, perderei il nostro tempo insieme perchè mi piace giocare insieme, sfogliare i suoi libri insieme perchè voglio che apprenda a concentrarsi anche su ciò che è statico, sbrigare le faccende di casa con lui che, a suo giudizio, mi sta aiutando.
Non credo che cambierà la programmazione nè lo stile delle trasmissioni televisive, la mia scelta è non usare la tv; quando sono in casa nostra gli amici del piccolo Alejandro, mentre loro guardano la tv perchè i loro genitori li piazzano lì davanti per tirare fiato, Ale trotta via annoiato o comincia a stuzzicare i suoi amichetti per fare dell'altro. Teniamo duro, quindi, sono scelte decise, ma non si tratta di vietare e basta, si tratta di selezionare e decidere insieme a loro, tu che pensi ?

Heidi ha detto...

Grazie a tutte per i vostri commenti, sono sicura che allevando i nostri figli in maniera "differente" dallo standard faremo qualcosa di buono per loro e per la società in cui vivremo!

Fastidiosa ha detto...

Heidi, pensa che La ruota della fortuna è un programma che personalmente quasi quasi (essendo solo due adulti in casa) salvo.
Nel senso che è un programma scherzoso, e anche se è stato trasformato in cosa "frivola" sia per la valletta che per il modo di giocare, indovinare le frasi mi diverte. E all'interno del contenitore spazzatura che è ormai la tv mi sembrava meno peggio di altri demenziali, volgari e talmente stupidi da essere offensivi, ma sottolineo solo perchè guardo la tv da adulta, quindi senza pensare ai bambini.
Credo che se avessi figli, la tv la userei solo per riprodurre i dvd di cartoni animati selezionati, o documentari di animali.
Nemmeno i cartoni animati oggigiorno mi piacciono, mi sembrano tutti così violenti, che rimpiango molto i nostri "Anna dai capelli rossi", "Heidy" o "Belle e Sebastian"...
Scusa se mi sono dilungata troppo!
Un bacione a te e alle tue bambine, che sono fortunate ad avere genitori così attenti.